Credono
nella nostra mission:

Galaxian

Medaglia Valore storico

Per un’azienda decidere di abbandonare un settore ed entrare in un mercato emergente può essere rischioso ma, a volte, necessario. E’ il caso di Namco che negli anni ’70 del XX° secolo lascia il mondo delle giostre per dedicarsi ai videogame. Pubblicato nel 1979 Galaxian è stato il primo successo di questa compagnia giapponese che, oggi, è considerata uno dei maggiori colossi del divertimento elettronico.

UN ANNO DOPO
Impossibile non credere che gli sviluppatori non si siano ispirati a Space Invaders, successo mondiale di Taito uscito un anno prima, nel 1978. Si può tranquillamente pensare che Galaxian ne sia il seguito spirituale, o meglio, una sorta di naturale evoluzione.
Tante le analogie, a cominciare dalle astronavi nemiche che hanno ancora una forma insettoide e che oscillano in gruppo da destra verso sinistra (e viceversa).
Ma il gameplay qui si trasforma: all’epoca, per il giocatore abituato all’incessante zig-zag degli avversari di Space Invaders, doveva essere stata una bella sorpresa vedere all’improvviso una o più astronavi nemiche staccarsi dallo sciame per lanciarsi contro la propria navicella.
I loro movimenti vorticosi non così semplici da evitare sono bastati a convincere gli appassionati e ad aprire nuovi orizzonti. Il fatto di poter lanciare un solo colpo per volta contribuisce a rendere la sfida meno frenetica ma più interessante perché ci costringe a misurare con attenzione i nostri spostamenti.
Da sottolineare infine come la navicella ai nostri comandi (ancora vincolata a muoversi esclusivamente sull’asse delle X) ricordi vagamente l’Enterprise, un tributo a un grande classico della fantascienza.

COLORE VERO
Altra caratteristica interessante è il fatto di aver dettato nuovi standard per l'utilizzo della grafica a colori: pur non essendo stato il primo cabinato a colori nativi (si possono citare titoli non molto conosciuti come Indy 800 del 1975) Galaxian sfrutta la teconologia RGB per dare vitalità alle astronavi e agli effetti speciali (esplosioni).
E la fantascienza nei videogame assume così una nuova identità.

Galaxian non è così famoso come uno dei suoi successori: Galaga. Ma come sempre qui su GameSearch.it pensiamo che sia giusto dare onore al merito.

Share |

di Emanuele Cabrini

Galaxian: il cabinato originale

Questo filmato mostra un cabinato funzionante di Galaxian

L'inizio di una nuova carriera

Galaxian

Galaxian è stato il primo vero successo di Namco un'azienda giapponese che, prima di concentrarsi nel mercato dei videogiochi, produceva compenenti per giostre.

Medaglie

Medaglia Valore storico

Valore storico

Galaxian non è stato il primo cabinato arcade a colori, tuttavia ha ridefinito l'utilizzo della tecnologia RGB applicata ai videogame. E' stato inoltre il primo successo di Namco, una delle realtà più importanti del settore.

GameSearch.it per i genitori

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.