Credono
nella nostra mission:

Fire Emblem: Path of Radiance

Il nono episodio della famosa serie di strategici a turni nata nel 1990, arriva nel 2005 su Game Cube con una nuova veste poligonale. Fire Emblem: Path of Radiance sarà in grado di accontentare anche i fans più esigenti?

CALANO LE TENEBRE
Teatro della vicenda è il continente di Tellius, terra in cui convivono due razze: gli umani (chiamati Beorc) fatti a immagine degli dei, e i Laguz, individui per metà bestia e per metà umani.
Dopo secoli di sanguinose battaglie, tra le due specie è nata una fragile tregua basata sul reciproco rispetto. Finalmente le sette nazioni di Tellius sembrano vivere in pace e in armonia, ma nell’ombra si celano violenze e ribellioni.
Nei panni di Ike, giovane figlio di un mercenario leale e coraggioso, inizieremo un lungo viaggio fatto di amicizia e rancore, amore e odio, vita e morte. Come vuole la tradizione, anche questo Fire Emblem è ricco di dialoghi; la narrazione prosegue abbastanza lentamente, ma ciò nonostante non si risparmia con i colpi di scena che mantengono vivo l’interesse. I vari personaggi che incontreremo nel corso dell’avventura sono stati inoltre egregiamente caratterizzati, fattore che sicuramente sarà gradito a tutti gli appassionati di giochi di ruolo strategici.

SASSO, CARTA, FORBICE
Path of Radiance mantiene il gameplay classico della serie, con i vari personaggi che si muovono su una griglia e si scontrano in combattimenti che, in generale, seguono regole simili alla morra cinese (sasso, carta, forbice). I punti deboli e forti dei nemici (ma anche degli alleati) sono dunque sottomessi al Triangolo delle Armi (spada batte ascia, ascia batte la lancia, e la lancia batte la spada) al Triangolo della Magia. 
Le novità risiedono principalmente nel comando “Spinta” che, come dice la parola stessa, serve a spostare ulteriormente un’unità; questa trovata può sembrare apparentemente inutile, ma in realtà aumenta notevolmente la componente strategica del gioco. Infine gli stessi Laguz (le creature uomo/bestia) sono un elemento che diversificano il gameplay in quanto attaccano sfruttando le loro potenti doti animalesche, rendendosi così meno soggetti alle regole elencate sopra. È bene precisare che ad ogni modo la trasformazione ha una durata limitata, e, una volta tornate alle fattezze semi-umane, i Laguz sono alquanto vulnerabili.

Come ogni strategico che si rispetti, anche in Fire Emblem: Path of Radiance non mancano punti esperienza, armi, protezioni e amuleti da acquistare e potenziare, numerose classi personaggio (27 in totale), segreti, e diverse statiche da tenere sotto osservazione.
Ricordiamo inoltre che Fire Emblem: Path of Radiance offre la possibilità di scegliere fra tre livelli di difficoltà: facile, normale e difficile. In tutti i casi, se un alleato morirà durante una battaglia non potremo resuscitarlo (unica alternativa è caricare un vecchio salvataggio). Tale caratteristica, oltre a costringere il giocatore a riflettere maggiormente, rende la storia molto meno lineare.

L’ASPETTO NON CONTA
Per quanto riguarda l’aspetto esteriore, Fire Emblem: Path of Radiance mostra due facce opposte della stessa medaglia: da un lato abbiamo filmati, immagini statiche ed un character design di primissimo livello; dall’altro abbiamo modelli poligonali talvolta approssimati e con pochi dettagli.
Degno di nota il sonoro, in particolare le musiche, ancora una volta di pregevole fattura come in ogni Fire Embelm.

Fire Emblem: Path of Radiance è certamente un buon strategico, le cui poche aggiunte a livello di gameplay non infastidiscono gli appassionati della serie. Chi si avvicina per la prima volta al genere troverà un gioco lento ma con una storia e delle meccaniche tanto avvincenti, quanto più è il tempo che decideremo di dedicargli. Il miglior strategico apparso su Nintendo Game Cube.

Share |

di Emanuele Cabrini

Fire Emblem: Path of Radiance Fire Emblem: Path of Radiance Fire Emblem: Path of Radiance Fire Emblem: Path of Radiance Fire Emblem: Path of Radiance Fire Emblem: Path of Radiance

Videogame Correlati

GameSearch.it per i genitori

PEGI 7 PEGI Violenza - Gioco che contiene scene di violenza

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.