Credono
nella nostra mission:

Logitech G602

Quando si parla di mouse e sistemi di puntamento si apre un mondo vasto e variegato che propone device che spaziano dal simpatico pezzo di plastica colorato sino ad arrivare al prodotto dotato di avanzati sistemi di rilevamento del movimento con tanto di pesi intercambiabili per rendere più comodo e veloce il movimento del polso. Fra i leader di mercato che da sempre si avventurano nella ricerca di nuove ed innovative versioni di mouse si è sempre distinta Logitech la quale nel prodotto G602 ha tentato di racchiudere quasi tutte le caratteristiche che più interessano ed attraggono i videogiocatori incalliti.

IL PRODOTTO
Come ormai impone il mercato (e la natura ringrazia)  il packaging del prodotto è compatto ed essenziale. L’accattivante scatola blu e nera si apre a libro e presenta al proprio interno il corredo minimo ed essenziale costituito da mouse, pile, cavo USB , micro ricevitore wirless e manualistica multilingua con le nozioni base per la configurazione del prodotto.
Appena estratto dalla confezione il G602 colpisce subito per la leggerezza e le dimensioni generose. I materiali appaiono di qualità con plastiche solide e gomme resistenti e piacevoli al tatto. I numerosi tasti programmabili risultano quasi tutti facilmente raggiungibili con un minimo spostamento delle dita e la risposta alla pressione è immediata e con un feedback deciso e sicuro.
Il design del prodotto risulta aggressivo ed accattivante grazie all’alternanza di inserti in polimero grigio ad effetto metallizzato con strati di gomma e plastica satinata  che fanno da elementi per i vari pezzi che ne compongono la scocca.
Segnaliamo che l’ergonomia del prodotto è pensata appositamente per destrorsi data la presenza del supporto per il pollice ubicata sul lato sinistro del mouse, elemento questo che potrebbe divenire elemento di fastidio per un utilizzatore mancino.
L’alimentazione del G602 è a batterie stilo AA che vengono alloggiate nella parte inferiore del mouse. Il prodotto funziona sia con una che con due batterie installate, la decisione di quante inserirne è strettamente legata al peso che si vuole che il prodotto abbia ed alla durata di autonomia dello stesso. Chi preferisce un mouse più leggero po’ quindi sacrificare l’autonomia massima delle batterie ed optare per l’inserimento di una unica batteria.
Al fine di preservare al meglio l’autonomia del G602 sulla parte inferiore è presente un comodo selettore ON/OFF per accendere e spegnere il dispositivo. Appena inserito in una porta USB il ricevitore wirless il mouse viene immediatamente rilevato e risulta subito operativo.

PROVA SU STRADA
Pur essendo subito disponibile non appena rilevato dal proprio computer (PC,Mac o Linux) il G602 esprime appieno le proprie qualità con l’installazione dei driver dedicati che permettono un setup minuzioso di ogni caratteristica. Pensato per gli appassionati di videogame il G602 può essere personalizzato in ogni aspetto, dalla velocità di rilevamento dei movimenti (DPI) alla configurazione di ogni singolo pulsante e tasto presente. In tutto sono messi a nostra disposizione 11 tasti da associare ad altrettante macro o funzionalità generiche o specifiche per un determinato gioco o programma.
Ogni setup realizzato può poi essere salvato sia nella memoria del mouse - e quindi “spostato” da un computer all’altro – sia memorizzato sul computer dove ci si trova. Sarà quindi possibile realizzare settaggi diversi per occasioni e/o programmi diversi senza dover ogni volta ridefinire le singole funzionalità.
Nel caso si vogliano ottimizzare i tempi Logitech mette poi a disposizione sul proprio sito una serie di setup già pensati per i videogame più diffusi permettendo quindi un risparmio di tempo della fase di configurazione.
A livello tecnico il G602 si avvale di un sensore Delta Zero in grado di variare la risoluzione fra i 250 ed i 2.500 DPI e gestire un'accelerazione massima superiore ai 20G e una velocità massima di due metri al secondo. Grazie ai tasti posti vicino al tasto sinistro del mouse sarà possibile variare al volo la sensibilità in modo da passare quasi istantaneamente dal gestire azioni fulminee (fughe, cambi di traiettoria, fuoco rapido) grazie ai 2500 DPI al poter agire con estrema precisione (mira da cecchino, selezione di elementi di precisione,…) usando i 250 DPI. Per quanto riguarda la durabilità del G602 Logitech dichiara una resistenza dei microswitch primari garantita per 20 milioni di click e la resistenza dei piedini di sostegno del mouse per una distanza di 250 chilometri.
La comunicazione con il computer avviene attraverso un segnale wireless a 2,4GHz e con un range massimo di comunicazione di 3m. Per sistemi installati ad una certa distanza da dove si utilizza il mouse viene dato in dotazione un cavo prolunga per avvicinare il più possibile il ricevitore. La durata massima delle batterie è stimata in c.a. 6 mesi di utilizzo. Al fine di ottimizzare i consumi Logitech ha pensato anche alla possibilità di selezionare il tipo di utilizzo che si stà facendo del mouse. Grazie ad un selettore posto nella parte centrale del mouse sarà infatti possibile definire se si vuole usare il dispositivo in modalità “prestazioni” o in modalità “risparmio” andando in questo modo ad incidere sulla reattività del prodotto e sul relativo consumo di batterie.

I TEST
Il G602 è stato testato sia su sistema MAC che su sistemi Windows utilizzando come videogame CoD , Battlefield 4 , DOTA e World Of Warcraft mentre come software Photoshop ed alcuni programmi di CAD.
In tutte le situazioni la risposta del muse è stata buona anche se non ottima in particolare per le dimensioni generose del dispositivo che – nel nostro caso specifico avendo delle mani abbastanza piccole – richiedevano qualche movimento di troppo nell’andare ad accedere al click di rotella e tasti G10 e G11 posti nella parte superiore del mouse. Il peso del dispositivo risultato leggermente sbilanciato verso la parte posteriore ma abbiamo in buona parte risolto optando per l’utilizzo di una sola batteria al posto delle due installabili.
L’utilizzo dei tasti configurabili è stato ottimale e davvero performante per migliorare  sia l’esperienza di gioco sia l’accesso alle varie funzionalità dei sofware utilizzati.
Il dispositivo ha funzionato egregiamente sia su superfici ottimizzate (tappetino 1030 surface e pad Logitech G440) sia su superfici classiche quali legno, vetro e marmo. I 6 piedini in materiale plastico posti a sostegno del dispositivo hanno sempre scivolato bene senza causare intoppi o blocchi di scorrimento.

Caratteristiche tecniche:
TRACCIAMENTO
Risoluzione: 250 – 2500 dpi
Accelerazione massima: 20 G2
Velocità massima: fino a 2 metri/secondo2

RISPOSTA
Formato dati USB: 16 bit per asse
Frequenza di aggiornamento USB: fino a 500 aggiornamenti al secondo

SCORRIMENTO
Coefficiente di attrito dinamico in Mu (k): 0,093
Coefficiente di attrito statico in Mu (s): 0,143

RESISTENZA
Pulsanti (sinistro/destro): 20 milioni di clic
Piedini: 250 km

DURATA BATTERIA E RAGGIO D'AZIONE WIRELESS
Modalità prestazioni: fino a 250 ore
Modalità endurance: fino a 1440 ore
Raggio di azione wireless: 3 metri1

Il Logitech G602 si è rivelato un ottimo mouse per la finalità per la quale viene proposto, ovvero l’utilizzo con videogame ed in particolare per i videogiocatori molto esigenti. La possibilità di cambiare “al volo” la sensibilità del dispositivo è sicuramente l’aspetto che abbiamo maggiormente apprezzato, e la buona accessibilità dei numerosi tasti funzione sono un ulteriore punto degno di nota.  Unica nota d’attenzione per un eventuale acquisto è data dall’ergonomia del dispositivo, le cui generose dimensioni potrebbero non incontrare il favore di tutti gli utilizzatori.

Share |

di Mauro Monti

Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602 Logitech G602

Presentazione Logitech G602

Visita il canale You Tube di Logitech

GameSearch.it per i genitori

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.