Credono
nella nostra mission:

Le Radici del Cielo - Metro 2033 Universe

Dopo aver visitato Mosca e San Pietroburgo devastate dall’ultimo conflitto nucleare, l’occhio si sposta ora sulla nostra Nazione grazie alla penna di Tullio Avoledo, che descrive un’avventura perfettamente a tema con l’universo creato da Dmitry  Glukhovsky pur essendo profondamente diversa. L’Italia infatti non è stata un obiettivo primario delle testate atomiche e si ritrova in condizioni tutto sommato più accettabili delle controparti russe. Anche perché le metropolitane nostrane non sarebbero così profonde da offrire rifugio ai sopravvissuti tenendo a bada mostri e radiazioni.

La metropolitana no, ma le catacombe sì: ed è proprio dalle catacombe romane di San Callisto che parte l’avventura di padre John Daniels - chiamato ironicamente Jack dai compagni della nuova Guardia Svizzera - investito dell’arduo compito di riportare a Roma il patriarca di Venezia. Inizia così un viaggio narrato in prima persona in cui padre John dovrà abituarsi alle rigide regole della vita in superficie e conoscere da vicino i mostri creati dai conflitti nucleari.

A differenza del romanzo Metro 2033, l’autore non prende tanto in esame le condizioni di vita dei sopravvissuti, quanto le mostruosità del nuovo mondo. Mostri nel vero senso della parola, ma anche mostri nascosti nell’animo umano. Il legame del nostro Paese con la Chiesa e l’appartenenza del protagonista al clero pavimentano la via per discussioni sulla ricerca della fede e sulla rinascita di vecchie religioni pagane, in uno scenario in cui credere in qualcosa sembra essere l’unica cosa da fare.

Il viaggio verso Venezia ha in serbo avventura, sorprese, tradimenti e anche qualche buon sentimento. Non manca proprio nulla all’appello per un romanzo che cattura fin dalle prime battute - nonostante il tema clericale di fondo sappia un po’ di restio - fino al soddisfacente epilogo che, non si sa mai, lascia le porte aperte per un seguito. Avvincente, ricco di sorprese, narrato con ritmo e scritto a regola d’arte, Le Radici del Cielo è un romanzo consigliabile a tutti i lettori, indipendentemente dal legame con l’universo di Glukhovsky di cui diventa di fatto tassello imprescindibile.

Share |

di Raffaele Cinquegrana

Nota sull'autore

Le Radici del Cielo - Metro 2033 Universe

Tullio Avoledo nasce a Valvassone (Friuli Venezia Giulia) nel 1957. Dopo la laurea in giurisprudenza svolge diversi lavori, tra cui il giornalista e il banchiere. Con il suo primo romanzo L'Elenco Telefonico di Atlantide pubblicato nel 2003 vince il premio Forte Village Montblanc - scrittore emergente dell'anno; seguono altri riconoscimenti con il rilascio delle successive opere letterarie.
Nel 2011 prende le redini del progetto Metro 2033 Universe di Dmitrij Gluchovskij pubblicando Le Radici del Cielo.

Medaglie

GameSearch.it per i genitori

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.