Credono
nella nostra mission:

Transformers 3

Versione Nintendo 3DS - Transformers 3: Stealth Force Edition

Ci sono videogiochi che vengono creati partendo dall’idea di fornire al compratore un prodotto solido e divertente. Altri, invece, vengono creati con l’unico scopo di incrementare ulteriormente gli introiti di un grande brand cinematografico, sacrificando talvolta la qualità del gioco stesso. Senza troppi giri di parole, diciamo che subito che Trasformers 3 (Transformers: Dark of the Moon nella rispettiva versione americana), disponibile per Xbox 360 (versione provata), PlayStation 3, Wii, Nintendo DS e Nintendo 3DS, purtroppo appartiene a quest’ultima categoria.

UN NEMICO INARRESTABILE

Transformers 3 è un videogioco che, a livello narrativo, si colloca a cavallo tra la fine del secondo film (Transformers: la Vendetta del Caduto) e l’inizio del terzo (Transformers 3: il Lato Oscuro della Luna). Megatron è in qualche modo riuscito a riemergere dalle profondità dell’oceano e ad architettare un piano che gli permetterà di riattivare Shockwave, un potente Decepticon soprannominato “l’assassino.”
Il gioco è strutturato a missioni: in ognuna di esse vestiremo i panni di un diverso robot, in alcuni casi un Autobot (ad esempio Bumblebee o Ironhide), altre volte un Decepticon (come Starscream o Megatron in persona).
Sulla trama tuttavia è stata posta poca enfasi, limitata a brevi sequenze di intermezzo che alla fine si rivelano una semplice appendice.

“SONO MEGATRON!”
Trasformers 3 è un titolo votato interamente all’azione, con un sistema di controllo non particolarmente immediato. Passeremo la maggior parte del tempo a sparare contro i nemici che, in maniera molto prevedibile, cercano inutilmente di sorprenderci. Pur potendo impersonare diversi robot, il gameplay rimane sostanzialmente invariato fino alla fine del gioco, rendendo Transformers 3 un gioco ripetitivo e decisamente poco longevo.
A nulla servono le brevi sezioni di guida (o di volo nei panni di Starscream e Laserbeak) in cui dovremo semplicemente, e con poca difficoltà, raggiungere la destinazione indicata. Poco interessanti anche i combattimenti contro i boss, in particolare quello finale: uno scontro certamente epico, ma tra i più confusionari della storia dei videogiochi.

IL MONDO VISTO DAI GIGANTI
Le ambientazioni seguono la stessa mentalità del gameplay: abbastanza varie come luoghi (si passa da basi militari a monti, antiche rovine o città distrutte) ma piuttosto ripetitive nell’aspetto e nel design.
I modelli dei vari protagonisti sono invece ben realizzati e abbastanza fedeli alla controparte cinematografica.

Giocando a Tranformers 3 è chiara l’intenzione, da parte degli sviluppatori, di dover creare un titolo destinato a fare semplicemente da spalla alla pellicola cinematografica.
Transformers 3 potrebbe piacere ai più giovani o, al massimo, a chi colleziona materiale dedicato ai robot della Hasbro. Chi è alla ricerca di un videogioco con la “V” maiuscola farebbe meglio a rivolgere altrove l’attenzione.

Share |

di Emanuele Cabrini

Transformers 3 Transformers 3 Transformers 3 Transformers 3

GameSearch.it per i genitori

PEGI 12 PEGI Online Game PEGI Violenza - Gioco che contiene scene di violenza

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.