Credono
nella nostra mission:

Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations

La saga Ace Attorney, famosa in tutto il mondo e composta da una grande serie di successi, è nata in Giappone sull’ormai vetusta console portatile Nintendo Game Boy Advance. Proprio grazie al grande riscontro di pubblico nel sol levante, l’intera saga è stata poi proposta in tutto il mondo su Nintendo DS.
Grazie a personaggi caratterizzati alla perfezione, la serie Ace Attorney è finalmente pronta per il primo spin-off nel quale impersoneremo il più incredibile dei procuratori: Miles Edgeworth.

UN OMICIDIO
“Il mio nome è Miles Edgeworth.
Sono un avvocato della pubblica accusa. In seguito al mio recente ritorno al paese nativo, ho scoperto un cadavere  e l'inizio di un nuovo caso che mi attendeva.
La scena del crimine?
Il mio ufficio...
Una mossa audace, ma stupida. Farò ora tutto ciò che è in mio potere per assicurare che il colpevole dietro a questo delitto si penta d'aver mai commesso un crimine nel mio ufficio.
La corte non è l'unico luogo di lavoro di un procuratore distrettuale.
Senza alcun dubbio, scoprirò la verità su ciò che è accaduto in questa scena del crimine.”
(tratto dal libretto del gioco)

NOUVI CASI
Capcom mescola le carte in questo Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations mantenendo però invariato il feeling generale.
Scopriremo subito che, essendo dei procuratori, non avremo degli accusati da difendere, ne processi da seguire: il nostro scopo sarà semplicemente capire chi è il colpevole del delitto di turno.
Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations mantiene la struttura a episodi, ma varia tutte le formule di base dei suoi illustri predecessori.
Adesso non dovremo più spostarci tra schermate fisse in prima persona, ma finalmente avremo il nostro alter ego, Miles, presente a video con la possibilità di muoverlo in scenari chiusi nei quali dovremo scovare tutte le prove che ci porteranno a concludere i casi.

Novità assoluta della serie è la mancanza di un avversario fisso: niente più perenni confronti con l'avvocato dell'accusa, ma semplicemente interrogatori volti a riconoscere l'assassino. Mantenuta, invece, l’idea di avere un aiutante per le indagini, che però in questo videogioco (a differenza dei passati episodi) può variare da caso a caso.

Il sistema controllo sfrutta il touch screen per muoversi nello spazio interagendo con una minimappa, e ci permette di consultare facilmente il registro degli oggetti ed esaminare gli elementi dello scenario.

LE INTUIZIONI DI UN PROCURATORE
Altra novità di questo spin-off sono le intuizioni logiche. Man mano che esamineremo gli omicidi otterremo degli indizi che andranno ad accumularsi in un pratico menù. Questi indizi sono fondamentali per la risoluzione dei casi: combinandoli otterremo delle importanti prove da presentare durante gli interrogatori.
Sempre ottimo l'accompagnamento sonoro che riesce a coinvolgere ed emozionare il giocatore.

Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations per Nintendo DS risulta uno spin-off pienamente riuscito. Grazie al sempre ottimo livello narrativo capace di incollare il giocatore allo schermo, alla rinnovata modalità di gioco e all’apprezzato stile grafico, il titolo in esame si  presenta come uno dei migliori capitoli della serie.
Purtroppo a causa di un'infelice scelta di marketing della Capcom non potremo godere di una traduzione in italiano, ponendo un grande problema per chiunque non mastichi l'idioma inglese, e impedendo a molti di apprezzare al meglio le sfaccettature narrative.

Share |

di Mirko Di Pasquale

Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations Miles Edgeworth: Ace Attorney Investigations

GameSearch.it per i genitori

PEGI 12 PEGI Violenza - Gioco che contiene scene di violenza

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.