Credono
nella nostra mission:

Captain Toad: Treasure Tracker

Captain Toad: Treasure Tracker per Wii U inizia senza introduzioni, senza titoli di testa, immediato. Il gioco compare su schermo mentre stiamo ancora pensando che la console stia caricando e, invece, muovendo il pad notiamo che l’immagine ruota seguendo i nostri movimenti, facendoci intuire che siamo già pronti per iniziare l’avventura.

ED E’ SUBITO GIOCO
Così immediato e semplice, tanto che i suggerimenti per i controlli ci vengono dati poco alla volta per farci scoprire lentamente, livello dopo livello, cosa ci nasconde ogni angolo del gioco. Sembra che l’idea e lo spirito di cercatore di tesori ci venga trasmesso anche attraverso questi piccoli accorgimenti ed è così che ci ritroviamo ad esplorare più volte i livelli di Captain Toad perchè vogliamo il punteggio perfetto in ognuno di essi.
Per concludere un livello e passare al successivo è sufficiente arrivare a raccogliere la stella posta in un determinato punto, ma non è sempre così semplice. Per farlo dobbiamo talvolta usare l’ingegno, o anche ruotare il pad di WiiU in più direzioni (ma possiamo anche usare lo stick analogico) per cambiare angolazione e prospettiva.
Ruotando la visuale saremo in grado di scovare percorsi nascosti che ci permetteranno di arrivare all’uscita o a qualche bonus.
Nascosti in ogni livello ci sono infatti tre diamanti, oltre alle classiche monete prese in prestito dal noto Super Mario Bros. Sottolineiamo nuovamente che Captain Toad è un gioco che ci stimola a non uscire dal livello fino a che non saremo entrati in possesso di tutti i preziosi.
Oltre a questo ci saranno altri bonus di completamento che verranno svelati una volta terminato il livello per la prima volta. Questi sono molto vari e sono solitamente legati al livello che abbiamo affrontato: ad esempio ci verrà chiesto di non far crollare i ponti di pietra o di eliminare ogni nemico presente, o ancora di arrivare all’uscita utilizzando meno di tre volte il touch screen di Wii U.
Non mancano i boss di fine livello, giusto per non far mancare nulla alla storia che andremo a scrivere della nuova stella nascente: Toad.

AMIIBO
Segnaliamo che, al momento in cui stiamo scrivendo questa scheda non è presente il supporto per Amiibo, che però è stato da poco annunciato da Nintendo (ne abbiamo parlato in questa news) e sarà presto disponibile attraverso un aggiornamento del gioco.


Tirando le somme, Captain Toad: Treasure Tracker è capace di farsi piacere, di farsi giocare ed è stato capace di rivelarsi un ottimo titolo, forse non troppo longevo ma molto adatto ad essere rigiocato e riesplorato proprio per completarlo in ogni sua parte.
Adatto a tutti, perfetto in compagnia, colorato e con uno stile puramente riconducibile alla serie di Mario Bros, Captain Toad è la prima sorpresa di questo 2015.

Share |

di Filippo Scaboro

Captain Toad: Treasure Tracker Captain Toad: Treasure Tracker Captain Toad: Treasure Tracker Captain Toad: Treasure Tracker

Trailer di Captain Toad

Conosciamo Toad in questo simpatico filmato.

L'uomo dietro al videogame

Captain Toad: Treasure Tracker

Shinya Hiratake è il game director di Captain Toad: Treasure Tracker. Pare che l'idea originale fosse creare un videogame con protagonista Link, senza però da vita ad un nuovo episodio della serie The Legend of Zelda.
Scartata questa ipotesi il team di sviluppo è giunto alla conclusione che Toad sarebbe stato un ottimo protagonista.

Medaglie

GameSearch.it per i genitori

PEGI 3

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.