Credono
nella nostra mission:

Macchina dei Ritratti

Medaglia Museo Nazionale della Scienza

La Macchina dei ritratti è un’opera che possiamo definire monumentale, un omaggio dell’artista Samuele Arcangioli alle profondità degli aspetti psicologici di protagonista e giocatore, di personaggio e di uomo, in Assassin’s Creed. E’ la ‘Macchina dei ritratti’, un dipinto ad azione cinetica che diventa una stanza introversa, ovvero un passaggio a dimensione umana dove l’osservatore entra nei volti di Desmond-Altaïr-Ezio (eroi dei primi episodi della serie Assassin’s Creed) ruotanti al suo passaggio sempre in combinazione di metà diverse.

Il doppio siamo noi, nell’Animus e nella vita, con anime differenti destinate a emergere in ogni occasione; il doppio è il giocatore-protagonista virtuale e reale. La pittura su tavola emerge da ogni epoca artistica per esistere ancora oggi, nell’arte contemporanea, con una dinamica che richiama le macchine di Leonardo Da Vinci e anche le installazioni del secolo scorso. Arcangioli (che si è ispirato anche alla Chakana, la Croce Inca, per studiare le proporzioni e la struttura) affida al passante il compito di combinare in innumerevoli possibilità i mezzi volti dei soggetti di Assassin’s Creed, divenendo a sua volta un soggetto in trasformazione. L’immersività del gioco diviene immersione nell’arte, nella sua Wunderkammer (termine tedesco per indicare una Camera delle Meraviglie).

La Macchina dei Ritratti è un'opera realizzata nel 2012. Tecnica mista su tavola. Misura in altezza 220cm mentre l'ingombro totale è di 350x350cm (struttura a forma quadrangolare). Esiste un bozzetto in scala 1:5 rispetto al modello reale. 

Il bozzetto è stato mostrato per la prima volta al pubblico il 13 Luglio 2012 a Firenze, durante l'evento "Revealing: La Macchina dei Ritratti" presso la Scuola Internazionale dei Comics. Questa iniziativa ha fatto da apripista alla mostra Assassin's Creed Art(R)Evolution, iniziativa itinerante che ha dato modo a Samuele Arcangioli di esporre la Macchina dei Ritratti in tutta Italia, compresa una tappa al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano.

Share |

di Debora Ferrari

Macchina dei Ritratti Macchina dei Ritratti

Revealing: La Macchina dei Ritratti

Samuele Arcangioli presenta la sua opera a Firenze.

L'autore dell'opera

Macchina dei Ritratti

Samuele Arcangioli è un' artista che vive e lavora a Varese. Pittore istintivo ma che non concede nulla al caso, Samuele innanzitutto ascolta, si pone in condizioni di meditazione e modella nella materia la presenza che più lo chiama. Mettendo in gioco se stesso e la pittura.

Medaglie

Medaglia Museo Nazionale della Scienza

Museo Nazionale della Scienza

Nel 2012 la Macchina dei Ritratti è stata esposta al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano in occasione della mostra Assassin's Creed Art(R)Evolution.

GameSearch.it per i genitori

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.