Credono
nella nostra mission:

Dungeons & Dragons: Daggerdale

Dungeons and Dragons: Daggerdale è un rpg sviluppato dalla Bedlam Games e rilasciato dalla famosa casa di distribuzione Atari nel 2011, per XBLA, PSN e PC.
Uno dei classici giochi che attirano su di se molte aspettative, sfruttando i sogni e le speranze dei molti fan del celebre D&D, giunto ormai alla sua quinta edizione.

EROI STEREOTIPATI
Daggerdale si presenta come un canonico gioco di ruolo, in cui ci viene data la possibilità di impersonare un avventuriero dei Reami Dimenticati (Forgotten Realms per i giocatori del cartaceo). La scelta del personaggio è comunque un po' riduttiva: è possibile scegliere tra quattro eroi differenti, ma con la razza già abbinata alla classe; nello specifico abbiamo il guerriero umano, l'elfa ladra, l'halfling mago e il nano chierico. Risulta quindi abbastanza riduttivo il fatto di dover essere legati a queste quattro scelte, laddove Dungeons and Dragons ha sempre dato la possibilità di personalizzare il proprio personaggio per venire incontro ai gusti e alle preferenze di ogni giocatore

A SPASSO PER I REAMI
Il gameplay è qualcosa di già visto: la visuale abbastanza dinamica dall'alto ci accompagna mentre spostiamo il nostro sfortunato alter-ego alla ricerca di quest classiche (recuperare oggetti, sconfiggere mostri, salvare png) e scontate. A questo aggiungiamo che il ventaglio delle missioni secondarie non risulta poi così ampio, e a lungo andare rischia di essere ripetitivo.
A seconda del personaggio scelto avremo la possibilità di eseguire attacchi diversi, a distanza o corpo a corpo; inoltre sono presenti delle abilità speciali, come le magie o i talenti, per rendere il combattimento leggermente più vario.
Battaglie, avanzamento di livello e migliorie delle abilità si basano sulle regole della quarte edizione del cartaceo di Dungeons & Dragons (forse la più venduta e amata dai fan), ma nonostante ciò, il videogioco non rende affatto onore alla versione da tavolo.
Il livello grafico non entusiasma più di tanto: per essere un gioco del 2011 ci saremmo aspettati qualcosina in più, specialmente per quanto riguarda i volti e i corpi dei personaggi che molto spesso sembrano dei cloni. Riscontriamo inoltre la presenza di bug: le solite compenetrazioni di poligoni, lag, e alcuni oggetti irraggiungibili per la posizione che occupano. Molto fastidiose alcune inquadrature della telecamera, ma soprattutto la sparizione dei punti abilità conquistati durante il gioco, che inspiegabilmente, decidono improvvisamente di abbandonare il nostro eroe.
Questo è ciò che succede se si gioca in singolo o in locale con un amico; anche nel multyplayer, però,  troviamo dei grossi difetti: attesa dei caricamenti eccessiva, schermo freezato per alcuni secondi e lag che non dipendono dalla connessione, rendono ingiocabile la campagna in cooperativa.

SOTTERRANEI E DRAGHI: LA VALLE DEL PUGNALE
Capitolo spinoso: le traduzioni. Molti dei nomi di personaggi, armi e oggetti vari sembrano essere stati tradotti automaticamente, senza una revisione. Manca quindi il lavoro di fino, per cui abbiamo traduzioni con parole completamente prive di senso in italiano, oppure oggetti che hanno l'aggettivo antecedente il nome, proprio come nella grammatica inglese. Tralasciando un dettaglio come questo, non fondamentale ai fini del gioco, ma essenziale all'immagine complessiva del prodotto finito, la qualità risulta, inequivocabilmente inferiore rispetto a molti altri titoli presenti sul mercato.

In conclusione se pensiamo agli RPG precedenti basati sulle regole di Dungeons & Dragons necessariamente rimpiangiamo lavori come Neverwinter Nights o Planescape Torment (non citiamo nemmeno la saga di Baldur's Gate, che è ad un livello superiore); Daggerdale, ci spiace dirlo, nonostante sia un gioco dell'attuale generazione, non soddisfa i requisiti per essere considerato un buon rpg.

Share |

di Giuseppe Giglio

Dungeons & Dragons: Daggerdale Dungeons & Dragons: Daggerdale Dungeons & Dragons: Daggerdale Dungeons & Dragons: Daggerdale

GameSearch.it per i genitori

PEGI 16 PEGI Online Game PEGI Violenza - Gioco che contiene scene di violenza

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.