Credono
nella nostra mission:

Time Crisis

Medaglia Valore storico

Quando in Italia le sale giochi erano ancora una realtà capace di attirare molti appassionati, tra i generi più immediati e gettonati c'erano sicuramente i Light-Gun Games, vale a dire quei titoli in cui il giocatore impugna una particolare pistola (sensibile alla luce) per "sparare" ai nemici sullo schermo.
Tra questi troviamo Time Crisis, un gioco sviluppato da Namco nel 1995 che, dopo il successo in versione coin-op, è stato convertito su PlayStation.

PAGHI UNO, PRENDI DUE
La prima cosa che ci preme sottolineare è che l'edizione casalinga di Time Crisis (1997) contiene una missione inedita ideata appositamente per la console a 32-bit della Sony.
Ma procediamo con ordine: nella modalità principale (corrispondente alla versione da sala giochi) vestiremo i panni di Richard Miller, un agente impegnato a salvare la figlia del Presidente, rapita dal malvagio Sherudo Garo. Una volta infiltrati nella base segreta dei terroristi (un castello su un'isola sperduta nell'oceano) scopriremo che dovremo vedercela anche con Wild Dog, uno spietato criminale ricercato in tutto il mondo.
L'avventura inedita (disponibile da subito nel menù principale) vede ancora una volta protagonista il coraggioso Miller. Questa volta il teatro di battaglia sarà un enorme hotel utilizzato come copertura da alcuni trafficanti d'armi guidati dall'affascinante Kantaris.

RICARICA!
Nonostante si possa giocare anche con il normale joypad, è giusto precisare che per apprezzare appieno un titolo come Time Crisis occorre munirsi di una light-gun. Per l'occasione Namco realizzò la G-Con 45, una pistola molto precisa e semplice da utilizzare.
Come è facile immaginare lo scopo del gioco è quello di sparare ai nemici che ci si parano di fronte. La caratteristica che però rese unico Time Crisis è la possibilità di premere un tasto per nascondersi, così da ricaricare l'arma e, soprattutto, ripararsi dai proiettili che gli avversari ci scagliano contro.
Questa particolarità aggiunge un pizzico si strategia all'azione frenetica che, per fortuna, grazie anche alla varietà delle situazioni, mantiene costante il divertimento per tutta la partita.
La missione inedita per PlayStation aumenta ulteriormente la longevità globale con una serie di percorsi alternativi che si adattano alle abilità del giocatore: ad esempio, a seconda del tempo impiegato per completare una sezione, ci ritroveremo poi a sparare in un garage piuttosto che in un lussuoso salotto. In base alla via intrapresa varieranno anche i boss (ninja, robot e altro ancora) e le sequenze finali.

DURO A MORIRE
La versione PlyStation, pur avendo una risoluzione lievemente inferiore rispetto a quella del coin-op, può vantare un comparto grafico di primo livello. I nemici sono dotati di ottime animazioni ed inoltre le loro reazioni cambieranno a seconda del punto in cui verranno colpiti: se i nostri proiettili raggiungeranno un ginocchio o un braccio li vedremo accasciarsi lentamente toccandosi l'arto ferito, mentre invece, se il nostro bersaglio saranno le spalle, rotoleranno come una trottola.
Ottimo lavoro anche per il design e la varietà dei livelli, molto evocativi, ben strutturati e con tanto di vetrine, casse esplosive e altri elementi con cui interagire.
Le musiche si adattano perfettamente al contesto mentre i numerosi effetti sonori contribuiscono a generare un'atmosfera degna di un buon film di azione.

Ancora una volta Namco è riuscita a convertire perfettamente su PlayStation un grande classico delle sale giochi. Time Crisis è tutto quello che ci si può aspettare da un gioco con pistola: immediatezza, frenesia e tanto divertimento.

Share |

di Emanuele Cabrini

Time Crisis Time Crisis Time Crisis Time Crisis

Time Crisi: azione a pedale

Un apposito pedale permette al giocatore di riparsi dietro oggetti di vario tipo.

L'accessorio giusto

Time Crisis

La versione PlayStation di Time Crisis veniva venduta insieme a una pistola giocattolo capace di interagire con il televisore, in modo da migliorare notevolmente l'esperienza rendendola del tutto simile a quella del cabinato da sala giochi. Il nome dell'accessorio è Guncon (G-Con 45 in Europa). Strumento molto versatile, purtroppo oggi non è più possibile utilzzarla in quanto compatibile solo con i vecchi televisori a tubo catodico.

Medaglie

Medaglia Valore storico

Valore storico

Gli altri sparatutto con light gun pretendevano che il giocatore fosse abbastanza svelto da eliminare tutti i nemici senza farsi colpire. Time Crisis rivoluziona il genere introducendo la possibilità di nascondersi dietro oggetti&l

Videogame Correlati

GameSearch.it per i genitori

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.