Credono
nella nostra mission:

Metal Slug Anthology

Metal Slug è forse una delle saghe più amate nella storia di SNK e più in generale nella storia contemporanea dei videogiochi. Per quei pochi che non la conoscessero si tratta di una serie di platform-sparatutto a scorrimento laterale e a tema militare, con forte senso dello humor, una grande giocabilità e una grafica in stile cartone animato disegnata a mano.
Ecco dunque che SNK Playmore decide finalmente di dare omaggio a questa serie, pubblicando un’antologia che riunisce in un unico DVD tutti gli episodi per console (escluse quelle portatili) e in più include il nuovo episodio Metal Slug 6.

METAL SLUG: SUPERVEICLE 001
Uscito nelle sale giochi nel lontano 1996 e subito rilasciato anche su NEO GEO MVS e AES, NEO GEO CD, PLAYSTATION e SEGA SATURN, il primo METAL SLUG si fece amare subito dal grande pubblico grazie alla sua immediatezza, all’azione incalzante, per lo stile vivace e per la grafica fluida e animata egregiamente, capace di non sfigurare nemmeno oggi a oltre dieci anni di distanza.
La storia ha inizio nel 2028 e vede i tenenti Marco Rossi e Tarma Roving combattere contro l’esercito oppressore della Ribellione per cercare di recuperare le casse che contengono i nuovi e potentissimi carro armati Metal Slug.

METAL SLUG 2

Pubblicato nel  1998 per NEO GEO e NEO GEO CD, vede ancora una volta gli eroi della squadra Falcon (alla quale si uniscono due personaggi femminili: Eri Kasamoto e Fio Germi) scontrarsi con il generale Morden, antagonista del primo episodio.
Questa volta, per cercare di eliminare definitivamente i suoi nemici, il perfido generale ha pensato bene di stringere un’alleanza con gli alieni grazie a un accordo che però non porterà a nulla di buono…
Purtroppo il gioco alla sua uscita fu vittima di una serie di critiche per via di alcuni problemi tecnici che minavano l’esperienza.

METAL SLUG X

Questo episodio uscì nel 1999 (per NEO GEO e PLAYSTATION) come versione riveduta e corretta di Metal Slug 2.
Superati i limiti tecnici, Metal Slug X si propose con nuovi nemici, un diverso boss finale, nuove armi e nuovi segreti, rendendo così il gioco più solido e riportando la serie in  auge.

METAL SLUG 3
Uscito nel 2000 per NEO GEO e PLAYSTATION 2 il terzo episodio è da molti considerato il migliore della serie, grazie anche ai percorsi alternativi e alla grande varietà di situazioni.
La squadra Falcon sarà alle prese con un finto generale Morden  e con un esercito di misteriose e gigantesche creature che porteranno alla luce una nuova, preoccupante minaccia.

METAL SLUG 4
Come già successo per altre saghe (vedi KING OF FIGHTERS) anche quella di METAL SLUG non ha particolarmente giovato del passaggio da SNK a SNK Playmore.
Pubblicato nel 2002 su console NEO GEO e PLAYSTATION 2, Metal Slug 4 soffre di una mancanza di innovazioni e di un sonoro che non convince in quanto più secco e freddo rispetto a quello degli episodi precedenti.
Resta comunque un buon gioco, che non stona in questa antologia, e che vede i nostri eroi combattere contro il cyber-terrorismo.

METAL SLUG 5
L’anno successivo (2003) esce Metal Slug 5, sempre su console NEO GEO e PLAYSTATION 2.
Questa volta Marco Rossi e soci dovranno cercare di cavarsela contro l’esercito Tolemaico, un’organizzazione che si occupa di scavi archeologici e che pare avvalersi di forze sovrannaturali.
Per fortuna rispetto all’episodio precedente, torniamo a una grafica vivace, colorata e maggiormente ispirata; l’audio torna dignitoso e la giocabilità si mantiene su ottimi livelli.

METAL SLUG 6

Arriviamo finalmente all’episodio inedito rilasciato proprio in occasione di questa raccolta e che purtroppo segna l’inevitabile abbandono del NEO GEO da parte di SNK Playmore.
Proprio come la gramigna che non muore mai, pare che dietro agli avvistamenti di UFO, alieni e mostri giganteschi, ci sia l’irriducibile generale Morden. Ancora una volta la squadra Falcon si dovrà così rimboccare le maniche e salvare il mondo.
La prima cosa che salta all’occhio in Metal Slug 6 sono certamente i fondali digitalizzati, che quindi ora non sembrano più “disegnati a mano” e che talvolta risultano freddi e un poco in contrasto con gli sprites a video.
Ma nonostante questo, la grafica resta comunque di buon livello, con animazioni curate e fluide.
Per quanto riguarda il game-play è stata introdotta la possibilità di portare con sé due armi (oltre alle immancabili bombe); passeremo da una all’altra con la semplice pressione di un tasto.
Questo aggiunge un pizzico di strategia alla formula del gioco, che però inizia a sentire il peso degli anni.

Metal Slug Anthology ci propone dunque 7 giochi egregiamente emulati, divertenti (a patto di amare i videogames “old school”, quelli che per finirli occorrevano decine di monetine) e ricchi di azione.
Affronteremo numerosi tipi di nemici: dai soldati semplici ai robot; dagli alieni agli insetti un po’ troppo cresciuti, passando per gli zombie e chi più ne ha più ne metta.
Altrettanto varie sono le ambientazioni che includono città semi distrutte, foreste, tombe antiche, fondali marini e molto altro ancora.
Il tutto condito con lo stile e lo humor inimitabile che ha saputo far entrare Metal Slug nella storia dei videogiochi.
Per finire ricordiamo che il gioco è disponibile per Playstation 2, Nintendo Wii e PSP.
Quest’ultima versione soffre talvolta di caricamenti  un po’troppo ingombranti.

Share |

di Emanuele Cabrini

Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology Metal Slug Anthology

Vuoi promuovere il tuo canale You Tube?

Video-commenta la nostra recensione e segnalaci il tuo filmato!

GameSearch.it per i genitori

PEGI 12 PEGI Violenza - Gioco che contiene scene di violenza

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.