Credono
nella nostra mission:

Evolve

Con Evolve, lo sviluppatore Turtle Rock Studio si distacca dal supporto della  software house Valve  (dalla cui collaborazione era nata nel 2008 la storica serie di Left 4 Dead) e decide di camminare con le proprie gambe, proponendo un titolo che, come il suo illustre predecessore, punta tutto sul multiplayer online cooperativo.
Se in Left 4 Dead quattro giocatori cooperavano, ognuno secondo le caratteristiche peculiari del proprio personaggio, per farsi strada in un città invasa da orde di non-morti famelici e velocissimi, quasi le stesse dinamiche vengono riproposte in questo Evolve, con la differenza che il nemico principale (il mostro che i quattro personaggi umani dovranno affrontare e uccidere) sarà a sua volta comandato da un altro giocatore.

QUATTRO PIU' UNO
Quattro soldati quindi, con quattro diverse specializzazioni e con abilità e armi uniche e potenziabili (l’Assaltatore che deve in primo luogo attaccare, il Trapper che deve supervisionare l’attacco, il Medico che deve occuparsi della salute della squadra e il Supporto che ha un ruolo difensivo rispetto al gruppo) alla caccia di un unico e gigantesco mostro controllato da un altro giocatore, che dovrà oltre che attaccare e fuggire all’occorrenza, anche predare e mangiare  la fauna locale  per potersi evolvere e diventare più forte.
L’evoluzione della creatura (all'uscita del gioco ne sono disponibili quattro tra cui scegliere: Goliath, Kraken, Wraith e Behemoth) infatti, mette in primo piano la questione del tempo: i quattro soldati dovranno infatti stanare il mostro (seguendo le tracce lasciate dal suo passaggio, osservando la fuga degli altri animali spaventati o piazzando trappole) prima che questi raggiunga un livello di evoluzione troppo elevato.

QUESTIONE DI STRATEGIA
Le arene entro cui si svolge questa battaglia (una decina) sono ampie e ben dettagliate, piene di passaggi e di nascondigli, con una dinamica fauna locale (preda del mostro e nello stesso tempo nemica degli umani) e starà ai cacciatori sfruttare una buona capacità di cooperazione e utilizzare al meglio le abilità relative alla propria classe di specializzazione, così come a colui che comanda la creatura scegliere tra un approccio aggressivo, cercando di evolversi nel minor tempo possibile, oppure sfruttare l’ambiente per nascondersi e muoversi in modalità più furtiva, diventando quindi più difficile da stanare.
Se ogni partita offre quindi differenti approcci, modalità di intervento e una buona capacità di cooperare e di adattarsi alle situazioni, è chiaro che date queste premesse un gioco come Evolve sfrutta a pieno il suo (unico) potenziale nel multiplayer online, proponendo quindi, se pur con qualche innovazione, un meccanismo già visto e collaudato.

MEGLIO IN MULTIPLAYER
Nonostante sia possibile fruire il gioco anche in modalità offline, comandando il mostro o uno dei cacciatori, e affidando all’intelligenza artificiale gli altri ruoli, l’esperienza ludica si rivela in questo caso noiosa e banale, senza stimoli di sorta.      
In  un gioco come Evolve è la bravura della squadra di assalto, ma soprattutto la tecnica del mostro a fare la differenza nel rendere la sfida avvincente e appagante: affrontare un mostro comandato da un giocatore esperto sarà quindi assai diverso che affrontarne uno guidato di un  giocatore alle prime armi
L’innovazione principale di Evolve sta nella capacità della squadra di agire e cooperare in perfetta sintonia e in breve tempo: se infatti, nella formula 4 contro 1, la partita inizia con un vantaggio dei quattro, ben presto il mostro sarà in grado di diventare più letale ad ogni errore della squadra, e allora sarà facile ribaltare le sorti dello scontro, con i cacciatori che diventano prede.

Evolve, pur non proponendo nulla di estremamente rivoluzionario, è sviluppato con cura e il gameplay vario e dinamico potrà essere in grado di soddisfare i gusti di quei videogiocatori  appassionati e avvezzi alle sfide in cooperativa online.   
Evolve offre un’esperienza divertente e complessa nello stesso tempo, dal momento che ogni battaglia va portata a termine con pazienza e cognizione di causa: il fattore strategia è quindi importante e rende il gioco interessante. 
Non si tratta solamente di inseguire e uccidere alla cieca, ma nascondersi, pianificare, cooperare: per questo si tratta di  un titolo appagante ma non adatto a tutti i gusti.  

Share |

di Francesco Di Jorio

Evolve Evolve Evolve Evolve Evolve Evolve

Evolve trailer

Quattro soldati contro una sola, titanica, mostruosità.

Gli uomini dietro al videogame

Evolve

Phil Robb (a sinistra nella foto) e Chris Ashton (a destra) sono, insieme a Michael Booth, i fondatori di Turtle Rock Studios, software house che, a partire dal 2002, ha lavorato a stretto contatto con Valve per la realizzazione di alcuni tra i giochi multiplayer più famosi tra cui il celebre Left 4 Dead, di cui Evolve rappresenta una sorta di evoluzione. 

Medaglie

GameSearch.it per i genitori

PEGI 16 PEGI Linguaggio scurrile - Gioco che contiene espressioni volgari PEGI Online Game

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.